MotoGP Spielberg, Rossi: il Mondiale? prima risolviamo i problemi.

Se per Yamaha non è una crisi, poco ci manca. Vinales e Rossi non sono solo arrivati distanti da Ducati e Honda, ma anche dietro alla vecchia M1 di Zarco. Un Gran Premio da dimenticare al Red Bull Ring e altri punti perduti nei confronti di Dovizioso e Marquez, peggio non poteva andare e Valentino lo sa benissimo.

È stata una gara difficile sia per me che per Maverick, pensavamo di essere più forti e invece è andata diversamente”, ammette.

Hai sbagliato qualcosa?
Non ho rimpianti, se ripartissi fra un’ora userei le stesse gomme e lo stesso assetto. La dura al posteriore era l’opzione giusta per me e infatti nei primi 10 giri sono stato veloce, come nelle FP4”.

E poi?
Dopo 12 o 13 giri ho avuto un grande calo della gomma, la moto è diventata difficile da guidare e nel finale ero proprio nei guai. Mettiamo troppo sotto stress il pneumatico posteriore, è quello il principale problema su cui lavorare”.

Non è una novità…
No, ci è successo altre volte mentre in alcuni Gran Premi ne abbiamo sofferto meno. Quando accade, le cose vanno come oggi. Mi sentivo bene nei primi 10 giri, ho fatto il secondo giro più veloce della gara dopo Zarco, stavo spingendo ma ero ottimista. Johann e le due Ducati montavano la gomma morbida, credevo in un loro calo, pensavo di lottare per il podio”.

Perché la soft per te non era un’opzione?
Zarco riesce a usarla perché ha uno stile di guida fluido ed è più leggero, mentre io e Maverick siamo più aggressivi. Dovi è più simile a noi nella guida, ma la Ducati stressa meno gli pneumatici”.

Si parla sempre di Zarco…
Lui è contento, batte i piloti ufficiali e ride ma noi non siamo soddisfatti se arriviamo quinti. Il nostro obiettivo non è arrivare davanti a lui, ma batterci con i migliori. Ho fatto metà gara con Honda e Ducati e l’altra metà con le Yamaha, ho visto che noi soffriamo tanto”.

Le prestazioni nel finale di gara erano un punto debole anche lo scorso anno, il nuovo telaio non lo ha risolto?
Il nuovo telaio ha risolto il problema del sottosterzo. Se guardiamo ai GP di Jerez e Barcellona, non eravamo mai stati veloci mentre oggi per la prima parte di gara lo siamo stati. Però il problema dello stress della gomma c’è ancora”.

Come si risolve?
Come ho detto, non so quale diversa mossa avremmo potuto fare per il setup. Mi sembra che ci sia da lavorare sul punto di vista di meccanica ed elettronica, quindi le novità dovrebbero arrivare dal Giappone”.

Prima hai citato le due gare spagnole, sono state peggiore di questa?
Eravamo andati peggio in quelle piste, ma ce lo aspettavamo mentre qui pensavamo di restare con i migliori fino alla fine. Oggi abbiamo consumato di più la gomma rispetto allo scorso anno”.

Ora Marquez è a +33 punti…
Il campionato è difficile sia per il gap in classifica ma anche perché stiamo soffrendo, mentre la Honda è la moto che ha fatto il passo in avanti più grande. Non è comunque intelligente pensare a vincere il Mondiale quando arrivi 7°, prima bisogna concentrarsi per essere competitivi”.

Silverstone potrebbe essere l’ultima prova di appello?
Chi lo sa, ha un layout più simile a quello di Brno e in teoria dovremmo essere più competitivi”.

Fonte: http://gpone.com

RACE:

1. Andrea Dovizioso ITA Ducati Team (GP17) 39m 43.323s 
2. Marc Marquez ESP Repsol Honda (RC213V) 39m 43.499s 
3. 
Dani Pedrosa ESP Repsol Honda (RC213V) 39m 45.984s 
4. 
Jorge Lorenzo ESP Ducati Team (GP17) 39m 49.986s 
5. Johann Zarco FRA Monster Yamaha Tech3 (YZR-M1)* 39m 50.585s 
6. 
Maverick Viñales ESP Movistar Yamaha (YZR-M1) 39m 50.770s 
7. 
Valentino Rossi ITA Movistar Yamaha (YZR-M1) 39m 52.318s 
8. 
Alvaro Bautista ESP Pull&Bear Aspar (GP16) 39m 57.838s 
9. 
Loris Baz FRA Reale Avintia (GP15) 40m 2.943s 
10. 
Mika Kallio FIN Red Bull KTM Factory (RC16) 40m 3.089s 
11. 
Andrea Iannone ITA Suzuki Ecstar (GSX-RR) 40m 3.424s 
12. 
Scott Redding GBR Octo Pramac (GP16) 40m 8.846s 
13. 
Aleix Espargaro ESP Factory Aprilia Gresini (RS-GP) 40m 10.023s 
14. Karel Abraham CZE Pull&Bear Aspar (GP15) 40m 10.644s 
15. 
Cal Crutchlow GBR LCR Honda (RC213V) 40m 11.419s 
16. Alex Rins ESP Suzuki Ecstar (GSX-RR)* 40m 16.235s 
17. 
Hector Barbera ESP Reale Avintia (GP16) 40m 17.435s 
18. 
Bradley Smith GBR Red Bull KTM Factory (RC16) 40m 19.746s 
19. 
Tito Rabat ESP EG 0,0 Marc VDS (RC213V) 40m 25.727s 
20. Sam Lowes GBR Factory Aprilia Gresini (RS-GP)* 40m 35.815s 

Jack Miller AUS EG 0,0 Marc VDS (RC213V) DNF 
Danilo Petrucci ITA Octo Pramac (GP17) DNF 
Jonas Folger GER Monster Yamaha Tech3 (YZR-M1)* DNF 

Pol Espargaro ESP Red Bull KTM Factory (RC16) DNF 

Riders' World Championship:

1. = Marc Marquez SPA Repsol Honda (RC213V) 174 points 
2. 
^1 Andrea Dovizioso ITA Ducati Team (GP17) 158 points (-16)
3. 
˅1 Maverick Viñales SPA Movistar Yamaha (YZR-M1) 150 points (-24)
4. 
= Valentino Rossi ITA Movistar Yamaha (YZR-M1) 141 points (-33)
5. 
= Dani Pedrosa SPA Repsol Honda (RC213V) 139 points (-35)
6. = Johann Zarco FRA Monster Yamaha Tech3 (YZR-M1)* 99 points (-75)
7. 
^3 Jorge Lorenzo SPA Ducati Team (GP17) 79 points (-95)
8. ˅1 Jonas Folger GER Monster Yamaha Tech3 (YZR-M1)* 77 points (-97)
9. 
= Cal Crutchlow GBR LCR Honda (RC213V) 76 points (-98)
10. 
˅2 Danilo Petrucci ITA Octo Pramac (GP17) 75 points (-99)
11. 
= Alvaro Bautista SPA Pull&Bear Aspar (GP16) 52 points (-122)
12. 
^1 Aleix Espargaro SPA Factory Aprilia Gresini (RS-GP) 43 points (-131)
13. 
˅1 Jack Miller AUS EG 0,0 Marc VDS (RC213V) 43 points (-131)
14. 
^1 Loris Baz FRA Reale Avintia (GP15) 38 points (-136)
15. 
˅1 Scott Redding GBR Octo Pramac (GP16) 37 points (-137)
16. 
= Andrea Iannone ITA Suzuki Ecstar (GSX-RR) 33 points (-141)
17. = Karel Abraham CZE Pull&Bear Aspar (GP15) 25 points (-149)
18. 
= Tito Rabat SPA EG 0,0 Marc VDS (RC213V) 23 points (-151)
19. 
= Pol Espargaro SPA Red Bull KTM Factory (RC16) 21 points (-153)
20. 
= Hector Barbera SPA Reale Avintia (GP16) 21 points (-153)
21. = Alex Rins SPA Suzuki Ecstar (GSX-RR)* 12 points (-162)
22. 
= Bradley Smith GBR Red Bull KTM Factory (RC16) 8 points (-166)
23. = Michele Pirro ITA Ducati Team (GP17) 7 points (-167)
24. 
NA Mika Kallio FIN Red Bull KTM Factory (RC16) 6 points (-168)
25. ˅1 Sam Lowes GBR Factory Aprilia Gresini (RS-GP)* 2 points (-172)

Per il copyright su tutto il materiale del sito contattare l'amministratore.