MotoGP Catalunya, Rossi: i limiti della M1? me ne ero accorto a novembre.

Sembra il solito Valentino dopo una gara storta, qualche battuta per sdrammatizzare e la solita lucidità nell’analizzare cosa non ha funzionato. Tutto questo se ci si ferma all’apparenza e non si misurano bene le sue parole. Rossi le ha scelte attentamente per mandare un messaggio chiaro alla Yamaha.

Se Vinales ha ammesso di non capirci niente sul fine settimana di Barcellona, al contrario la lucidità del Dottore è fuori discussione.

La premessa: “sono molto, molto triste per questo fine settimana. Questa è una delle mie piste preferite, l’anno scorso avevo vinto, e mi aspettavo di fare una bella gara - spiega - Però ero preoccupato, perché il livello di grip è simile a quello di Jerez. Queste erano state le gare migliori del 2016 e le peggiori quest’anno, è senza dubbio strano”.

Infatti Valentino ha faticato, a un certo punto la gomma posteriore lo ha mollato e ha dovuto chiudere il gas. A differenza del compagno di squadra, però, non punta il dito contro Michelin.

Certo non avevo trazione e ho dovuto rallentare moltissimo alla fine - ammette - ma il problema più grande è stato un altro. Questa moto soffre di sottosterzo, non ho la fiducia in ingresso curva che avevo lo scorso anno. La moto non gira come dovrebbe, dobbiamo stare molto piegati e così mettiamo sotto stress le gomme”.

Ecco spiegato perché le M1 2016 con Zarco e Folger sono stare più veloci.

La vecchia moto ha altri problemi, ma stressa meno il posteriore ed è più facile da guidare- continua Rossi - Guido la M1 da molti anni e di essere un buon collaudatore e con questa moto si fatica a chiudere le curve”.

Raramente Valentino decanta le sue doti, ma oggi vuole tirare velatamente le orecchie a Yamaha che ha sottovalutato le sue sensazioni.

Quando ho provato la nuova moto a Valencia, ho subito avuto questa sensazione - ricorda - Però Vinales arrivava della Suzuki, era motivatissimo ed è stato veloce nei test e poi ha iniziato a vincere. Sembrava fosse tutto a posto e poi tornare indietro è sempre brutto”.

Con l’andare avanti del tempo, la situazione non è però migliorata.

Anche quando sono stato competitivo, come a Le Mans e al Mugello, il problema all’anteriore è sempre rimasto - sottolinea - Qui, inoltre, abbiamo pagato la scelta di non fare i test prima della gara, preferendo la Francia, ma sono decisioni prese mesi fa”.

Ora però bisogna correre ai ripari e Valentino è da tempo che ci pensa.

Dopo i test a Jerez ho fatto delle richieste alla Yamaha, domani nei test avremo delle novità da provare e scopriremo se mi hanno accontentato - dice - In questo momento dobbiamo solo concentrarci su se stessi, in campionato siamo in 5 piloti in 28 punti e Maverick è davanti a tutti, non bisogna dimenticarlo. Anch’io senza la caduta a Le Mans gli sarei vicino, è una stagione strana e molto livellata. Bisognerà essere bravi a limitare i danni quando le cose vanno male e a capitalizzare quando vanno bene”.

Fonte: http://gpone.com

RACE:

1. Andrea Dovizioso ITA Ducati Team (Desmosedici GP17) 44m 41.518s
2. Marc Marquez ESP Repsol Honda Team (RC213V) 44m 45.062s
3. Dani Pedrosa ESP Repsol Honda Team (RC213V) 44m 48.292s
4. Jorge Lorenzo ESP Ducati Team (Desmosedici GP17) 44m 51.126s
5. Johann Zarco FRA Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1)* 44m 55.356s
6. Jonas Folger GER Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1)* 44m 55.439s
7. Alvaro Bautista ESP Pull&Bear Aspar Team (Desmosedici GP16) 44m 58.281s
8. Valentino Rossi ITA Movistar Yamaha MotoGP (YZR-M1) 45m 2.339s
9. Hector Barbera ESP Reale Avintia Racing (Desmosedici GP16) 45m 5.470s
10. Maverick Viñales ESP Movistar Yamaha MotoGP (YZR-M1) 45m 5.707s
11. Cal Crutchlow GBR LCR Honda (RC213V) 45m 9.847s
12. Loris Baz FRA Reale Avintia Racing (Desmosedici GP15) 45m 14.799s
13. Scott Redding GBR Octo Pramac Racing (Desmosedici GP16) 45m 16.718s
14. Karel Abraham CZE Pull&Bear Aspar Team (Desmosedici GP15) 45m 20.954s
15. Tito Rabat ESP Estrella Galicia 0,0 Marc VDS (RC213V) 45m 22.390s
16. Andrea Iannone ITA Team Suzuki Ecstar (GSX-RR) 45m 24.739s
17. Sylvain Guintoli FRA Team Suzuki Ecstar (GSX-RR) 45m 26.173s
18. Pol Espargaro ESP Red Bull KTM Factory Racing (RC16) 45m 30.511s
19. Sam Lowes GBR Factory Aprilia Gresini (RS-GP)* 45m 37.010s
Danilo Petrucci ITA Octo Pramac Racing (Desmosedici GP17) DNF
Jack Miller AUS Estrella Galicia 0,0 Marc VDS (RC213V) DNF
Aleix Espargaro ESP Factory Aprilia Gresini (RS-GP) DNF

Riders' World Championship:

1. = Maverick Viñales SPA Movistar Yamaha MotoGP (YZR-M1) 111 points
2. = Andrea Dovizioso ITA Ducati Team (Desmosedici GP17) 104 points (-7) 
3. ^1 Marc Marquez SPA Repsol Honda Team (RC213V) 88 points (-23) 
4. ^1 Dani Pedrosa SPA Repsol Honda Team (RC213V) 84 points (-27) 
5. ˅2 Valentino Rossi ITA Movistar Yamaha MotoGP (YZR-M1) 83 points (-28) 
6. = Johann Zarco FRA Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1)* 75 points (-36)

7. = Jorge Lorenzo SPA Ducati Team (Desmosedici GP17) 59 points (-52) 
8. ^1 Jonas Folger GER Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1)* 51 points (-60) 
9. ^1 Cal Crutchlow GBR LCR Honda (RC213V) 45 points (-66) 
10. ˅2 Danilo Petrucci ITA Octo Pramac Racing (Desmosedici GP17) 42 points (-69) 
11. ^2 Alvaro Bautista SPA Pull&Bear Aspar Team (Desmosedici GP16) 34 points (-77) 
12. ˅1 Scott Redding GBR Octo Pramac Racing (Desmosedici GP16) 33 points (-78) 
13. ˅1 Jack Miller AUS Estrella Galicia 0,0 Marc VDS (RC213V) 30 points (-81) 
14. ^1 Loris Baz FRA Reale Avintia Racing (Desmosedici GP15) 23 points (-88) 
15. ˅1 Andrea Iannone ITA Team Suzuki Ecstar (GSX-RR) 21 points (-90) 
16. ^2 Hector Barbera SPA Reale Avintia Racing (Desmosedici GP16) 21 points (-90) 
17. ˅1 Tito Rabat SPA Estrella Galicia 0,0 Marc VDS (RC213V) 19 points (-92) 
18. ˅1 Aleix Espargaro SPA Factory Aprilia Gresini (RS-GP) 17 points (-94) 
19. = Karel Abraham CZE Pull&Bear Aspar Team (Desmosedici GP15) 11 points (-100) 
20. = Michele Pirro ITA Ducati Team (Desmosedici GP17) 7 points (-104) 
21. = Alex Rins SPA Team Suzuki Ecstar (GSX-RR)* 7 points (-104) 
22. = Pol Espargaro SPA Red Bull KTM Factory Racing (RC16) 6 points (-105) 
23. = Bradley Smith GBR Red Bull KTM Factory Racing (RC16) 6 points (-105) 
24. = Sam Lowes GBR Factory Aprilia Gresini (RS-GP)* 2 points (-109) 
25. = Sylvain Guintoli FRA Team Suzuki Ecstar (GSX-RR) 1 points (-110) 

Per il copyright su tutto il materiale del sito contattare l'amministratore.