MotoGP Le Mans, Rossi: quando puoi vincere devi provarci.

Una gara perfetta fino a poche curve dalla fine, prima un errore in staccata che ha aperto la porta a Vinales poi una caduta quando il traguardo era a qualche centinaio di metri. Il GP di Francia è finito per Valentino chino sulla sua moto, il motore spento, Vinales e Zarco che festeggiavano sul podio.

È un grande peccato” l’amara considerazione di Rossi, scontata ma non per questo sincera. A Le Mans aveva preparato per 27 giri la vittoria e in pochi secondi l’ha vista sparire davanti ai suoi occhi.

Questo è stato per me e per la squadra il migliore fine settimana della stagione, sono stato competitivo sia sull’asciutto che sul bagnato, ma soprattutto in gara. È stata difficilissima, il ritmo era altissimo, ma mi sentivo bene, potevo attaccare” racconta.

Poi cos’è successo?
Ho fatto un errore alla curva 6, sono entrato più veloce di pochissimo, forse un chilometro all’ora, ma è stato sufficiente per finire largo”.

E Vinales ti ha passato…
Sì ma sapevo di avere ancora possibilità di rispondergli, ero veloce e soprattutto nell’ultimo settore della pista. Poi non ho ben capito cosa sia successo, neanche guardando i dati, ho perso il posteriore. Non mi sembrava di essere oltre al limite, ma la mia idea è che quando vai a terra hai fatto un errore. Lo sbaglio più grande è stato il primo, il secondo e la caduta una conseguenza”.

Che costa caro…
È un peccato andare a casa con uno zero, sia per la vittoria che per il campionato. Rimane un fine settimana andato molto bene, importante per le prossime gare. Non avevo mai guidato così bene su questa moto”.

Pensi di avere esagerato?
Era una gara perfetta, ho sentito il profumo della vittoria fino a sei curve dalla fine. Non sono neanche riuscito a riaccendere la moto, avrei potuto prendere qualche punto”.

Jovanotti ha scritto su Twitter che tu sei così: non vuoi arrivare secondo se puoi essere primo.
Lo ringrazio (sorride). Ci sono giorni in cui senti di potere vincere e devi provarci, altrimenti non ti senti in pace con te stesso. Oggi ci ho provato, ripeto non avevo mai guidato così forte con questa moto e spero di farlo anche nelle prossime gare”.

È una consolazione?
La gara finisce alle 14.45, non importa fare bene per tutto il fine settimana se poi sbagli a 3 curve dalla fine. Questo è lo sport”.

Hai sempre avuto tutto sotto controllo fino a quel momento?
Verso metà gara sentivo molti movimenti all’anteriore e ho cercato di guidare più rilassato, ma negli ultimi giri la situazione era migliorata. È stata una bella sorpresa vedere di riuscire a girare in 1’32”6”.

Al penultimo giro Vinales ha tagliato una chicane, quell’episodio ti ha in qualche modo influenzato?
Non me ne ero accorto sul momento, ma quella manovra gli ha permesso di avvicinarsi. Se fossi passato sul traguardo con 4 decimi di vantaggio e non con uno, forse sarebbe finita diversamente. Ma non è quello ad avere fatto la differenza”.

Anche Zarco ha di nuovo impressionato…
È stato molto forte, è un vero rivale”.

La prossima gara sarà al Mugello, meglio guardare avanti.
Se avessi vinto sarei arrivato là più carico, diciamo che dopo questa sconfitta sarò più carico lo stesso (ride)”.

Fonte: http://gpone.com

RACE:

1. Maverick Viñales ESP Movistar Yamaha MotoGP (YZR-M1) 43m 29.793s
2. Johann Zarco FRA Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1)* 43m 32.927s
3. Dani Pedrosa ESP Repsol Honda Team (RC213V) 43m 37.510s
4. Andrea Dovizioso ITA Ducati Team (Desmosedici GP17) 43m 41.016s
5. Cal Crutchlow GBR LCR Honda (RC213V) 43m 43.312s
6. Jorge Lorenzo ESP Ducati Team (Desmosedici GP17) 43m 53.795s
7. Jonas Folger GER Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1)* 43m 55.526s
8. Jack Miller AUS Estrella Galicia 0,0 Marc VDS (RC213V) 44m 2.396s
9. Loris Baz FRA Reale Avintia Racing (Desmosedici GP15) 44m 15.577s
10. Andrea Iannone ITA Team Suzuki Ecstar (GSX-RR) 44m 18.125s
11. Tito Rabat ESP Estrella Galicia 0,0 Marc VDS (RC213V) 44m 19.829s
12. Pol Espargaro ESP Red Bull KTM Factory Racing (RC16) 44m 22.454s
13. Bradley Smith GBR Red Bull KTM Factory Racing (RC16) 44m 22.972s
14. Sam Lowes GBR Factory Aprilia Gresini (RS-GP)* 44m 25.225s
15. Sylvain Guintoli FRA Team Suzuki Ecstar (GSX-RR) 44m 36.671s
Valentino Rossi ITA Movistar Yamaha MotoGP (YZR-M1) DNF
Aleix Espargaro ESP Factory Aprilia Gresini (RS-GP) DNF
Marc Marquez ESP Repsol Honda Team (RC213V) DNF
Danilo Petrucci ITA Octo Pramac Racing (Desmosedici GP17) DNF
Scott Redding GBR Octo Pramac Racing (Desmosedici GP16) DNF
Karel Abraham CZE Pull&Bear Aspar Team (Desmosedici GP15) DNF
Hector Barbera ESP Reale Avintia Racing (Desmosedici GP16) DNF
Alvaro Bautista ESP Pull&Bear Aspar Team (Desmosedici GP16) DNF

Riders' World Championship:

1. ^1 Maverick Viñales SPA Movistar Yamaha MotoGP (YZR-M1) 85 points
2. ^4 Dani Pedrosa SPA Repsol Honda Team (RC213V) 68 points (-17) 
3. ˅2 Valentino Rossi ITA Movistar Yamaha MotoGP (YZR-M1) 62 points (-23) 
4. ˅1 Marc Marquez SPA Repsol Honda Team (RC213V) 58 points (-27) 
5. ^2 Johann Zarco FRA Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1)* 55 points (-30) 
6. ˅2 Andrea Dovizioso ITA Ducati Team (Desmosedici GP17) 54 points (-31) 

7. ˅2 Cal Crutchlow GBR LCR Honda (RC213V) 40 points (-45) 
8. ^5 Jorge Lorenzo SPA Ducati Team (Desmosedici GP17) 38 points (-47) 
9. ˅1 Jonas Folger GER Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1)* 38 points (-47) 
10. = Jack Miller AUS Estrella Galicia 0,0 Marc VDS (RC213V) 29 points (-56) 
11. = Danilo Petrucci ITA Octo Pramac Racing (Desmosedici GP17) 26 points (-59) 
12. ˅3 Scott Redding GBR Octo Pramac Racing (Desmosedici GP16) 26 points (-59) 
13. ^3 Loris Baz FRA Reale Avintia Racing (Desmosedici GP15) 19 points (-66) 
14. = Aleix Espargaro SPA Factory Aprilia Gresini (RS-GP) 17 points (-68) 
15. = Andrea Iannone ITA Team Suzuki Ecstar (GSX-RR) 15 points (-70) 
16. ˅4 Alvaro Bautista SPA Pull&Bear Aspar Team (Desmosedici GP16) 14 points (-71) 
17. ^1 Tito Rabat SPA Estrella Galicia 0,0 Marc VDS (RC213V) 13 points (-72) 
18. ^1 Hector Barbera SPA Reale Avintia Racing (Desmosedici GP16) 12 points (-73) 
19. ˅2 Karel Abraham CZE Pull&Bear Aspar Team (Desmosedici GP15) 9 points (-76) 
20. = Alex Rins SPA Team Suzuki Ecstar (GSX-RR)* 7 points (-78) 
21. = Pol Espargaro SPA Red Bull KTM Factory Racing (RC16) 6 points (-79) 
22. = Bradley Smith GBR Red Bull KTM Factory Racing (RC16) 6 points (-79) 
23. NA Sam Lowes GBR Factory Aprilia Gresini (RS-GP)* 2 points (-83) 
24. NA Sylvain Guintoli FRA Team Suzuki Ecstar (GSX-RR) 1 points (-84) 

Per il copyright su tutto il materiale del sito contattare l'amministratore.