Sepang Testing: Rossi: Stoner? è un gran bene che non corra.

A volte si può iniziare una giornata con il piede storto, ma finirla con il sorriso. Questa mattina Valentino si era svegliato con un forte mal di testa, “sono dovuto rimanere al buio e in silenzio per un ora e mezza aspettando che diminuisse. Ho perso un paio d’ore di test, ma non è comunque scomparso” racconta.

La bella sorpresa però lo aspettava ai box e aveva le sembianze della Yamaha M1. “Ho provato per la prima volta la ‘vera’ moto, quella che userò in questa stagione, e per fortuna è migliore della vecchia - afferma - In Giappone hanno lavorato bene sia sul motore che sull’elettronica e domani proverò anche un telaio leggermente diverso”.

Significa che dopo i test dello scorso anno eri preoccupato?
“In verità non avevo tanti dubbi, perché nell’ultimo giorno di prove qui a Sepang avevo fatto un bel passo in avanti. Ma quella moto era ancora un prototipo, aveva parti vecchie e nuove, questa invece è la definitiva. All’esterno sembra uguale, ma in realtà è molto diversa”.

È stata una delle più grandi rivoluzioni da quando sei in Yamaha?
“Non direi, tre il 2013 e il 2014 la svolta era stata maggiore. Ma quella più grande in assoluto è stata tra il 2004 e il 2005, quella M1 è la ‘mamma’ della moto di oggi”.

In cosa il nuovo modello è migliore?
“La prima impressione è che il motore abbiamo migliori accelerazione e velocità massima. Questa moto è veramente fatta bene, anche nei piccoli particolari, è stata una bella sorpresa. Oggi non ero in forma, per via del mal di testa ho cercato di fare pochi giri, ma si guida veramente bene. Il problema più grande lo scorso anno era che stressavamo troppo le gomme e abbiamo trovato delle cose interessanti”.

Hai notato una grande differenza guidando la M1 senza ali?
"Non molto, ma la loro presenza si nota maggiormente nelle piste lente che non qui a Sepang".

Hai ritrovato ancora una volta Stoner in pista…
“È molto veloce, è un gran bene che non corra (ride)”.

Delle difficoltà di Lorenzo cosa ne pensi?
“È troppo presto, siamo solo al primo giorno di test. Dalla mia esperienza posso dire che la Ducati è molto diversa dalla Yamaha e ha bisogno di un altro stile di guida”.

Le tue impressioni su Vinales, invece?
“È molto veloce (ride) Da un certo punto di vista ha uno stile più simile al mio, soprattutto in frenata ed entrata di curva, mentre Lorenzo era più particolare. Guida molto bene”.

Sepang MotoGP test times - Monday (Final):

1. Casey Stoner AUS Ducati Test Rider (Desmosedici GP17) 1m 59.680s [Lap 25/32] 
2. Andrea Dovizioso ITA Ducati Team (Desmosedici GP17) 1m 59.797s +0.117s [23/29] 
3. Maverick Viñales ESP Movistar Yamaha MotoGP (YZR-M1) 2m 0.129s +0.449s [34/54] 
4. Alvaro Bautista ESP Aspar MotoGP Team (Desmosedici GP16) 2m 0.134s +0.454s [37/53] 
5. Andrea Iannone ITA Team Suzuki Ecstar (GSX-RR) 2m 0.489s +0.809s [22/44] 
6. Cal Crutchlow GBR LCR Honda (RC213V) 2m 0.569s +0.889s [27/44] 
7. Jonas Folger GER Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1)* 2m 0.643s +0.963s [23/40] 
8. Valentino Rossi ITA Movistar Yamaha MotoGP (YZR-M1) 2m 0.694s +1.014s [20/27] 
9. Marc Marquez ESP Repsol Honda Team (RC213V) 2m 0.738s +1.058s [25/56] 
10. Hector Barbera ESP Avintia Racing (Desmosedici GP16) 2m 0.743s +1.063s [24/38] 
11. Danilo Petrucci ITA Octo Pramac Yakhnich (Desmosedici GP17) 2m 0.850s +1.170s [27/34] 
12. Scott Redding GBR Octo Pramac Yakhnich (Desmosedici GP16) 2m 0.853s +1.173s [28/44] 
13. Dani Pedrosa ESP Repsol Honda Team (RC213V) 2m 0.970s +1.290s [25/44] 
14. Johann Zarco FRA Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1)* 2m 1.224s +1.544s [46/69] 
15. Aleix Espargaro ESP Factory Aprilia Gresini (RS-GP) 2m 1.272s +1.592s [23/36] 
16. Pol Espargaro ESP Red Bull KTM Factory Racing (RC16) 2m 1.338s +1.658s [45/58] 
17. Jorge Lorenzo ESP Ducati Team (Desmosedici GP17) 2m 1.349s +1.669s [40/45] 
18. Loris Baz FRA Avintia Racing (Desmosedici GP15) 2m 1.352s +1.672s [47/48] 
19. Takuya Tsuda JPN Suzuki Test Rider (GSX-RR) 2m 1.812s +2.132s [28/79] 
20. Alex Rins ESP Team Suzuki Ecstar (GSX-RR)* 2m 1.890s +2.210s [49/52] 
21. Karel Abraham CZE Aspar MotoGP Team (Desmosedici GP15) 2m 1.926s +2.246s [40/45] 
22. Jack Miller AUS Estrella Galicia 0,0 Marc VDS (RC213V) 2m 1.943s +2.263s [49/51] 
23. Kouta Nozane GER Yamaha Test Rider (YZR-M1) 2m 2.187s +2.507s [33/36] 
24. Katsuyuki Nakasuga JPN Yamaha Test Rider (YZR-M1) 2m 2.291s +2.611s [24/45] 
25. Tito Rabat ESP Estrella Galicia 0,0 Marc VDS (RC213V) 2m 2.315s +2.635s [22/37] 
26. Sam Lowes GBR Factory Aprilia Gresini (RS-GP)* 2m 2.943s +3.263s [33/50] 
27. Bradley Smith GBR Red Bull KTM Factory Racing (RC16) 2m 3.033s +3.353s [47/49] 

Fonte: http://www.gpone.com

Per il copyright su tutto il materiale del sito contattare l'amministratore.