Rossi QP: con l'asciutto sarebbe una bella lotta.

Dopo il 15° posto dell’Australia, non era difficile per Valentino migliorare in qualifica ma il secondo posto a Sepang è un bel passo avanti. “Peccato che la gara sia domani”, sorride Rossi. La prima fila è sempre un buon posto dove partire, ma è ancora più importante essere stato veloce sia sull’asciutto che sul bagnato.

“Sì, è stata un buona giornata in questo senso - dice il Dottore - Se mi chiedete cosa vorrei per domani, spererei in una gara sull’asciutto perché secondo me verrebbe fuori una bella lotta”.

Sareste un gruppo nutrito?
“Questa mattina, i primi quattro erano in poco più di un decimo, Dovizioso era leggermente più lento ma partendo dalla pole potrebbe stare con noi”.

La situazione peggiore invece quale sarebbe?
“Quella del flag-to-flag, che sia asciutto o bagnato io spero che come parta la gara così finisca. Con condizioni miste può succedere di tutto”.

In qualifica è andata bene…
“Di solito si esce e si dà il 100%, poi si cambia gomma e si cerca di dare il 110%, ma con soli 15 minuti a disposizione non è facile trovare il limite sul bagnato. Abbiamo deciso di non fermarci ed è stata la giusta strategia”.

Sul bagnato aiuta l’allenamento col dirt track?
“Le Michelin sono gomme che si muovono maggiormente e quindi un po’ aiuta. Ma, in verità, nelle FP4 ero stato molto veloce pur usando assetti diversi sulle due moto, per le qualifiche abbiamo fatto le giuste modifiche”.

A Sepang hai vinto molto in passato, domani punti a ripeterti?
“E’ vero sono andato sempre forte, ma non vinco dal 2010, è passato tanto tempo dall’ultima volta. Negli ultimi anni sia Lorenzo e Marquez sono stati molto veloci e oggi si è aggiunto anche Vinales. Comunque penso di potere lottare con loro”.

In un’ipotetica sfida all’ultima curva, quanto influiranno le modifiche in quel punto?
“Sull’asciutto non fa una grande differenza, mentre sul bagnato è più complicato gestire l’accelerazione. Sorpassare lì è un po’ più difficile, ma non molto”.

Il secondo posto è la posizione da cui partirà anche Morbidelli. Sei contento?
“Contento e orgoglioso per Franco, ha fatto un grande passo avanti in questa stagione. Veniva da una situazione difficile, l’anno scorso si era rotto anche una gamba in allenamento, gli manca ancora la vittoria ma in Australia ci è andato molto vicino. L’importante è che sia solido ed anche riuscito a migliorarsi in qualifica”.

Fonte: http://www.gpone.com

Q2:
1. Andrea Dovizioso ITA Ducati Team (Desmosedici GP) 2m 11.485s [Lap 6/6] 295km/h (Top Speed) 
2. Valentino Rossi ITA Movistar Yamaha MotoGP (YZR-M1) 2m 11.731s +0.246s [7/7] 297km/h 
3. Jorge Lorenzo ESP Movistar Yamaha MotoGP (YZR-M1) 2m 11.787s +0.302s [5/7] 303km/h 
4. Marc Marquez ESP Repsol Honda Team (RC213V) 2m 11.874s +0.389s [3/7] 303km/h 
5. Cal Crutchlow GBR LCR Honda (RC213V) 2m 12.558s +1.073s [7/7] 304km/h 
6. Andrea Iannone ITA Ducati Team (Desmosedici GP) 2m 12.598s +1.113s [7/7] 282km/h 
7. Aleix Espargaro ESP Team Suzuki Ecstar (GSX-RR) 2m 12.869s +1.384s [4/5] 303km/h 
8. Maverick Viñales ESP Team Suzuki Ecstar (GSX-RR) 2m 12.981s +1.496s [4/7] 296km/h 
9. Alvaro Bautista ESP Factory Aprilia Gresini (RS-GP) 2m 13.325s +1.840s [7/7] 294km/h 
10. Loris Baz FRA Avintia Racing (Desmosedici GP14.2) 2m 13.452s +1.967s [5/6] 295km/h 
11. Pol Espargaro ESP Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1) 2m 13.707s +2.222s [4/7] 285km/h 
12. Hector Barbera ESP Ducati Team (Desmosedici GP) 2m 13.973s +2.488s [2/5] 291km/h 

Q1:
13. Bradley Smith GBR Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1) 2m 12.898s 303km/h
14. Jack Miller AUS Estrella Galicia 0,0 Marc VDS (RC213V) 2m 12.907s 302km/h
15. Danilo Petrucci ITA Octo Pramac Yakhnich (Desmosedici GP15) 2m 13.776s 297km/h
16. Stefan Bradl GER Factory Aprilia Gresini (RS-GP) 2m 13.850s 292km/h
17. Hiroshi Aoyama JPN Repsol Honda Team (RC213V) 2m 14.179s 291km/h
18. Scott Redding GBR Octo Pramac Yakhnich (Desmosedici GP15) 2m 14.433s 295km/h
19. Eugene Laverty IRL Aspar MotoGP Team (Desmosedici GP14.2) 2m 14.769s 282km/h
20. Yonny Hernandez COL Aspar MotoGP Team (Desmosedici GP14.2) 2m 14.786s 292km/h
21. Tito Rabat ESP Estrella Galicia 0,0 Marc VDS (RC213V)* 2m 15.894s 290km/h

FP4:

1. Marc Marquez ESP Repsol Honda Team (RC213V) 2m 11.713s [Lap 11/12] 298km/h (Top Speed) 
2. Cal Crutchlow GBR LCR Honda (RC213V) 2m 11.792s +0.079s [7/8] 298km/h 
3. Maverick Viñales ESP Team Suzuki Ecstar (GSX-RR) 2m 11.933s +0.220s [11/12] 309km/h 
4. Jorge Lorenzo ESP Movistar Yamaha MotoGP (YZR-M1) 2m 12.049s +0.336s [11/12] 298km/h 
5. Andrea Dovizioso ITA Ducati Team (Desmosedici GP) 2m 12.223s +0.510s [10/11] 288km/h 
6. Jack Miller AUS Estrella Galicia 0,0 Marc VDS (RC213V) 2m 12.424s +0.711s [12/12] 298km/h 
7. Loris Baz FRA Avintia Racing (Desmosedici GP14.2) 2m 12.523s +0.810s [9/10] 299km/h 
8. Valentino Rossi ITA Movistar Yamaha MotoGP (YZR-M1) 2m 12.602s +0.889s [11/12] 293km/h 
9. Alvaro Bautista ESP Factory Aprilia Gresini (RS-GP) 2m 12.912s +1.199s [11/12] 297km/h 
10. Aleix Espargaro ESP Team Suzuki Ecstar (GSX-RR) 2m 12.966s +1.253s [8/11] 299km/h 
11. Hector Barbera ESP Ducati Team (Desmosedici GP) 2m 13.114s +1.401s [11/12] 293km/h 
12. Andrea Iannone ITA Ducati Team (Desmosedici GP) 2m 13.147s +1.434s [6/11] 291km/h 
13. Bradley Smith GBR Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1) 2m 13.459s +1.746s [12/12] 304km/h 
14. Pol Espargaro ESP Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1) 2m 13.465s +1.752s [9/12] 291km/h 
15. Stefan Bradl GER Factory Aprilia Gresini (RS-GP) 2m 13.492s +1.779s [11/12] 293km/h 
16. Danilo Petrucci ITA Octo Pramac Yakhnich (Desmosedici GP15) 2m 13.978s +2.265s [10/10] 287km/h 
17. Scott Redding GBR Octo Pramac Yakhnich (Desmosedici GP15) 2m 15.019s +3.306s [6/10] 299km/h 
18. Hiroshi Aoyama JPN Repsol Honda Team (RC213V) 2m 15.071s +3.358s [8/12] 291km/h 
19. Tito Rabat ESP Estrella Galicia 0,0 Marc VDS (RC213V)* 2m 15.731s +4.018s [7/12] 291km/h 
20. Eugene Laverty IRL Aspar MotoGP Team (Desmosedici GP14.2) 2m 16.036s +4.323s [3/5] 265km/h 
21. Yonny Hernandez COL Aspar MotoGP Team (Desmosedici GP14.2) 2m 20.456s +8.743s [3/4] 267km/h 

Per il copyright su tutto il materiale del sito contattare l'amministratore.