Rossi: "Vinales subito veloce. Dovrò fare meglio di lui".

A Madrid è il gran giorno della Yamaha. Alle sede Movistar la Casa dei Tre Diapason toglie i veli alla nuova M1. Toccherà a Valentino Rossi e Maverick Vinales portare sul gradino più alto del podio l’ultima evoluzione progettata dalla squadra giapponese. Sono proprio i due piloti a salire per primi sul palco assieme. I volti sono distesi e non si respira certo la tensione di un anno fa.

Valentino prende per primo la parola mostrando la propria determinazione per un 2017 dove sogna di essere competitivo. Le stagione passano, ma lui svela: “Ogni volta c’è sempre un po’ di emozione, però ogni Campionato lo preparo nello stesso modo, mettendoci impegno. Di sicuro ci aspetta un’annata impegnativa”. Dall’altra parte del box dovrà fare i conti con un avversario tosto come Vinales: “Mi ha impressionato fin dal primo giorno – ha detto il 46 - speravo ci mettesse più tempo ad essere veloce sulla Yamaha, dovrò quindi fare meglio di lui. Speriamo di fare un buon lavoro per migliorare la moto e puntare al podio ogni weekend”.

Gli ultimi test della Malesia hanno senza dubbio scacciato i dubbi emersi nella mente del pesarese a Valencia: “A Sepang abbiamo conseguito più chilometri, scoprendo un grande potenziale nella M1 – ha analizzato il 46 - adesso sarà importante lavorare bene nei prossimi tre test, arrivando pronti al Qatar”.

Come sempre Valentino non vuole farsi sfuggire il minimo dettagli: “Il lavoro che ci aspetta è sempre lo stesso – ha proseguito - dobbiamo concentrarci sulle gomme, l’elettronica, così come l’anteriore, che nel 2016 ci ha dato qualche problema. Di sicuro i dettagli faranno la differenza”.

L’obiettivo non può che essere il decimo titolo, ma il Dottore avvisa: “Chi può dirlo? Bisogna cercare di disputare delle buone gare, restando concentrati. Dovremo essere competitivi ogni domenica – ha svelato – in Qatar vedremo quale sarà il nostro potenziale e quello degli avversari”.

Al suo fianco c’è Maverick Vinales. Proprio lo spagnolo ha impressionato nel primo test al Ricardo Tormo: “ Ho grandi motivazioni e stimoli – ha detto lo spagnolo – cercherò sicuramente di fare del mio meglio, la moto mi ha dato ottime impressioni, dimostrandosi particolarmente veloce”.

Fonte: http://www.gpone.com

Per il copyright su tutto il materiale del sito contattare l'amministratore.