Rossi: nel 2013 se vinco mi ritiro.

 Il prossimo anno non credete a Valentino Rossi quando dirà che il 2013 sarà una stagione per riprendere le misure con la Yamaha. In una intervista che andrà in onda domenica alle 13 su Italia 1 all'interno di Sport Mediaset XXL il 9 volte iridato ha anticipato che potrebbe ritirarsi qualora vincesse il 10° titolo in MotoGP.

    “Non so se sarà l’ultima stagione in MotoGP, ma spero di sì perché significherebbe che è andata bene - ha detto Valentino - Io non vorrei smettere mai, mi piacerebbe fare il pilota fino a quando ci riesco, in moto o in macchina. Mi piace questa vita e l’adrenalina che ti dà”.

    Ciò significa che il sogno di Vale è quello da una parte è quello di ritirarsi imbattuto e dall'altro che il contratto firmato con la Yamaha glielo permette. Però potrebbe anche decidere di passare alla Superbike. Nel 2010, infatti, a proposito del mondiale delle derivate di serie, dichiarò in occasione del GP del Mugello in una intervista al Corriere dello Sport ambientata…nel futuro: "Mi sono ricordato che qualche anno prima c'erano piloti di 40 anni e oltre che correvano e vincevano. Sto parlando della Superbike! Una cosa molto più soft, dove si guadagnano meno soldi, con meno pressione…così ho deciso che era il posto giusto per me e ho continuato fino ai quaranta anni".

    “Dei due anni passati con la Ducati mi hanno deluso i risultati e il fatto di non essere riuscito a mettere a posto la moto, di non averla migliorata - ha ammesso vale a Sportmediaset - Sono state due stagioni difficili, che ora, però, serviranno a farmi godere di più le prossime. Il colmo dell’ottimismo sarebbe vincere il Mondiale, quello del pessimismo non riuscire ad arrivare nemmeno una volta davanti a Lorenzo”, ha concluso Rossi.

    Decisamente Valentino non sembra intenzionato a seguire le orme di Schumacher (con lui nella foto quest'anno a Le Mans). Piuttosto quelle di Max Biaggi!
 

Per il copyright su tutto il materiale del sito contattare l'amministratore.