Rossi: le Honda sono ancora lontane.

Il copione non è cambiato neanche oggi, sole nelle prime ore della mattina, questa volta con un pista per fortuna meno scivolosa di ieri, e poi la pioggia, a costringere i piloti nei box per il resto della giornata a scrutare il cielo sperando in un miglioramento che però non è arrivato. Valentino Rossi scuote la testa: “un altro giorno quasi buttato, ma un po’ di lavoro siamo riusciti a farlo ugualmente stringendo i tempi, sapevamo che le previsioni non erano buone”.

    Oggi il Dottore è riuscito a provare il nuovo traction control, insieme a un nuovo software per l’anti impennamento e alcune modifiche alla posizione di guida. “Ne ho ricavato sensazioni positive – ammette – ma quando avevamo preparato una moto con tutte le novità e avevamo montata una nuova gomma è incominciato a piovere”. A nulla è servito aspettare che la pista si asciugasse: “ci speravamo – continua – ma girare in quelle condizioni era inutile”.

    Il tempo di 2’02.130 non può soddisfarlo: “nel pomeriggio credo che sarei riuscito a migliorarlo – spiega – le Yamaha sono a 8 decimi, più o meno come nei test di un mese fa, ma oggi non erano in pista le Honda, loro sono più lontane”. Significa che la direzione intrapresa è quella giusta, ma è ancora tanta la strada prima di essere veramente competitivi e poter puntare alle posizioni che contano. Inoltre bisogna fare i conti con il tempo che stringe e rimangono solo quattro giorni di test prima dell’inizio del campionato.

    “Il nostro programma di sviluppo è molto preciso e speriamo di completarlo in tempo – sottolinea Rossi – andare a Jerez sarà comunque positivo, potrò provare la GP12 su una pista diversa”. I test sono in programma dal 23 al 25 marzo e difficilmente per quella data saranno disponibile modifiche importanti, che probabilmente arriveranno a stagione già iniziata.

    1. Ben Spies (Yamaha) 2’01.285 
    2. Jorge Lorenzo (Yamaha) 2’01.293 
    3. Andrea Dovizioso (Yamaha) 2’01.522 
    4. Cal Crutchlow (Yamaha) 2’01.695 
    5. Nicky Hayden (Ducati) 2’01.748 
    6. Hector Barbera (Ducati) 2’01.989 
    7. Valentino Rossi (Ducati) 2’02.130 
    8. Franco Battaini (Ducati) 2’03.566 
    9. Colin Edwards (Suter-BMW) 2’05.816 
    10. Ivan Silva (BQR-Kawasaki) 2’07.532 
    11. Yonny Hernandez (BQR-Kawasaki) 2’08.213

Per il copyright su tutto il materiale del sito contattare l'amministratore.