Rossi: il nuovo motore? Io non lo vedrò.

“Ho avuto un problema tecnico, c’era una perdita d’olio, anche se non abbiamo capito ancora il motivo – spiega il pesarese la nuvola azzurra che faceva da coda alla sua Desmosedici – Il liquido ha imbrattato le pedane e le leve di cambio e freno posteriore facevo veramente fatica a guidare”.

    Lo scatto alla luce verde era stato buono.

    “Sono riuscito a recuperare qualche posizione e giravo appena qualche decimo più lento di Dovizioso, che era il nostro obiettivo. Ero riuscito anche a distanziare Bradl e Bautista, ma dopo sei o sette giri la gomma posteriore ha iniziato a scivolare molto”.

    Perché?

    “E’ un problema che ho dall’inizio della stagione, con questa moto e questi pneumatici, stressiamo troppo il posteriore. Non so se fosse possibile limitare il problema con un setting migliore. Qui abbiamo lavorato bene e comunque la Desmosedici è migliorata rispetto allo scorso anno, l’avantreno è più sincero”.

    Poi anche il guaio con l’olio.

    “Quello mi ha fatto rallentare per due o tre giri, non sapevo cosa stava succedendo. E’ un peccato, questo fine settimana era partito bene, con Bautista sarei potuto giocarmela, il passo era simile”.

    Peccato che non è piovuto.

    “Sul bagnato avrei potuto fare una bellissima gara”.

    Adesso ti attendono i test a Misano, martedì e mercoledì della prossima settimana, cosa proverai?

    “La moto che avrei dovuto collaudare al Mugello dopo il Gp, per un guasto alla centralina non avevo potuto farlo. 

    Cambiano la distribuzione dei pesi e il bilanciamento, spero che ci renda più competitivi”.

    E il nuovo motore di cui si parla da tempo?

    “Non ci sarà”.

    Ma lo avrai per la fine stagione?

    “Non penso che io lo vedrò, lo useranno nella prossima”.

    Lorenzo e Pedrosa hanno fatto una grande battaglia, sei ancora sicuro che sia il maiorchino il favorito per il titolo?

    “Un duello bellissimo, ci voleva un ultimo giro così. E sono ancora della mia idea”.

    Per Jorge è peggio avere contro te o Dani?

    “Io nel corpo a corpo non sono male, ma oggi anche Pedrosa ha dimostrato di sapere il fatto suo, un po’ mi ha sorpreso”.
 

Per il copyright su tutto il materiale del sito contattare l'amministratore.