Rossi 'gela' i ferraristi a Campiglio.

 "Sono superstizioso. Molto. E' un modo anche per trovare la concentrazione". Così Valentino Rossi poco prima della sfida-spettacolo sul laghetto ghiacciato di Madonna di Campiglio.

    Carico a palla il pesarese, sempre di traverso ed impennato (!) ha avuto la meglio con la sua guida rallystica su quella più precisa di Felipe Massa e Fernando Alonso, meno efficace sul fondo a bassa aderenza.

    Si potrebbe dire che se il buon giorno si vede dal mattino, Rossi ha iniziato bene la sua stagione. Una vittoria è sempre una vittoria, anche se per gioco.

    Stesso discorso vale per il brasiliano, che nella sfida con le 500 ha sbaragliato la concorrenza, anche se tutto ciò che Felipe desiderava era semplicemente arrivare davanti al compagno di squadra Alonso.

    Come previsto Nicky hayden non ha preso parte alla kermesse. Al suo posto il fraterno amico di Valentino, Uccio, incappato in una brutta giornata: candela rotta con il kart, cambio rotto sulla 500. Magari in questo 2012 il parafulmine sarà lui…

    "Bello, bello davvero - ha commentato brevemente Valentino - Con i kart mi alleno sempre d’estate ed è stato fantastico girare sul ghiaccio, anche perché quest’anno era molto più freddo dell’anno scorso e ha tenuto bene. Felipe (Massa) è stato più veloce in macchina ma è stata una serata grandiosa, mi sono divertito moltissimo”. 

Per il copyright su tutto il materiale del sito contattare l'amministratore.