Malaysia, Rossi: dovevo chiudere la partita con Lorenzo.

Valentino Rossi ultimamente è abbonato al numero 2: secondo in Austalia, secondo in Malesia e anche secondo in campionato. Vincere è un’altra cosa, ma è difficile lamentarsi per la medaglia d’argento. Infatti il Dottore è tutt’altro che arrabbiato dal piazzamento: “prima della partenza, il mio primo obiettivo era arrivare davanti a Lorenzo, poi c’era quello di vincere” ammette.

Pensavi al secondo posto in campionato?
“Quando hai l’occasione di chiudere la questione, bisogna sfruttarla. Non volevo andare a terra, regalargli 20 punti e poi dovermi giocare tutto a Valencia, una pista in cui ho sempre faticato mentre Jorge va forte”.

L’idea della vittoria non ti è mai balenata in mente?
“Quando sono riuscito a superare finalmente Iannone ero molto ottimista. Però l’asfalto ha incominciato ad asciugarsi e la gomma anteriore a surriscaldarsi, il davanti mi si è chiudo un paio di volte e avrei rischiato troppo se avessi continuato a spingere”.

L’errore in frenata, quando Dovizioso ti ha passato, ti è costato la gara?
“No, era più veloce di me negli ultimi giri. Faccio i miei complimenti a Dovi, è bello per il campionato che abbiano vinto 9 piloti diversi quest’anno. Però fregano sempre me: prima Pedrosa, poi Crutchlow, oggi Andrea. Avrei preferito se avesse vinto a Motegi (ride)”.

A inizio gara ti sei divertito nella battaglia?
“Appena partito, con tanta acqua, mi sentivo veramente bene in moto. Quando ho fatto il triplo sorpasso ho forzato la frenata perché mi sentivo forte in quel punto. A un certo punto ho pensato di non fermarmi ma è andata bene”.

Poi c’è stata la lotta con Iannone…
“Mi ha fatto sputare sangue, ogni volta che lo superavo lui mi rispondeva, non ero molto veloce sul rettilineo. Volevo stargli davanti perché avevo i guanti inzuppati d’acqua, mi scivolavano sul gas (ride)”.

L’ultima parte di gara è stata ancora una volta il tuo tallone di Achille?
“Ultimamente è così, è un punto debole su cui lavorare per il prossimo anno con la nuova moto. Ducati è la moto che consuma meno la gomma anteriore, oggi è quello che ha fatto la differenza”.

Il secondo posto in campionato ti soddisfa completamente?
“Vincere è tutta un’altra cosa, ma è sempre meglio che arrivare 3°, o 4° o 5° (ride). E’ il terzo anno consecutivo, da quando è arrivato Galbusera, che finisco il campionato in questa posizione ed è comunque un risultato positivo. Significa che sono sempre davanti. In questa stagione comunque non sono mai stato veramente in lotta per il titolo, non me lo sono meritato ”.

Qual è il bilancio di questa stagione?
“Manca ancora una gara, a Valencia arrivo con 42 di svantaggio su Marquez, può ancora succedere di tutto (ride). Scherzi a parte, voglio provare a essere competitivo anche su quella pista e poi tirerò le somme. Per ora sono abbastanza soddisfatto, ma non completamente perché non sono mai stato in corsa per il Mondiale”.

Fonte: http://www.gpone.com

RACE:

1. Andrea Dovizioso ITA Ducati Team (Desmosedici GP) 42m 27.333s
2. Valentino Rossi ITA Movistar Yamaha MotoGP (YZR-M1) 42m 30.448s
3. Jorge Lorenzo ESP Movistar Yamaha MotoGP (YZR-M1) 42m 39.257s
4. Hector Barbera ESP Ducati Team (Desmosedici GP) 42m 47.249s
5. Loris Baz FRA Avintia Racing (Desmosedici GP14.2) 42m 48.686s
6. Maverick Viñales ESP Team Suzuki Ecstar (GSX-RR) 42m 50.265s
7. Alvaro Bautista ESP Factory Aprilia Gresini (RS-GP) 42m 53.162s
8. Jack Miller AUS Estrella Galicia 0,0 Marc VDS (RC213V) 43m 0.079s
9. Pol Espargaro ESP Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1) 43m 1.037s
10. Danilo Petrucci ITA Octo Pramac Yakhnich (Desmosedici GP15) 43m 1.613s
11. Marc Marquez ESP Repsol Honda Team (RC213V) 43m 3.813s
12. Eugene Laverty IRL Aspar MotoGP Team (Desmosedici GP14.2) 43m 3.971s
13. Aleix Espargaro ESP Team Suzuki Ecstar (GSX-RR) 43m 4.230s
14. Bradley Smith GBR Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1) 43m 12.942s
15. Scott Redding GBR Octo Pramac Yakhnich (Desmosedici GP15) 43m 17.112s
16. Hiroshi Aoyama JPN Repsol Honda Team (RC213V) 43m 19.998s
17. Stefan Bradl GER Factory Aprilia Gresini (RS-GP) 43m 20.117s
18. Tito Rabat ESP Estrella Galicia 0,0 Marc VDS (RC213V)* 43m 22.224s
Andrea Iannone ITA Ducati Team (Desmosedici GP) DNF
Cal Crutchlow GBR LCR Honda (RC213V) DNF
Yonny Hernandez COL Aspar MotoGP Team (Desmosedici GP14.2) DNF

Riders' World Championship:

1. Marc Marquez SPA Repsol Honda Team (RC213V) 278 points
2. Valentino Rossi ITA Movistar Yamaha MotoGP (YZR-M1) 236 points (-42) 
3. Jorge Lorenzo SPA Movistar Yamaha MotoGP (YZR-M1) 208 points (-70) 
4. Maverick Viñales SPA Team Suzuki Ecstar (GSX-RR) 191 points (-87) 
5. Andrea Dovizioso ITA Ducati Team (Desmosedici GP) 162 points (-116) 
6. Dani Pedrosa SPA Repsol Honda Team (RC213V) 155 points (-123) 
7. Cal Crutchlow GBR LCR Honda (RC213V) 141 points (-137) 
8. Pol Espargaro SPA Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1) 124 points (-154) 
9. Hector Barbera SPA Ducati Team (Desmosedici GP) 97 points (-181) 
10. Andrea Iannone ITA Ducati Team (Desmosedici GP) 96 points (-182) 
11. Aleix Espargaro SPA Team Suzuki Ecstar (GSX-RR) 85 points (-193) 
12. Eugene Laverty IRL Aspar MotoGP Team (Desmosedici GP14.2) 77 points (-201) 
13. Alvaro Bautista SPA Factory Aprilia Gresini (RS-GP) 76 points (-202) 
14. Scott Redding GBR Octo Pramac Yakhnich (Desmosedici GP15) 72 points (-206) 
15. Danilo Petrucci ITA Octo Pramac Yakhnich (Desmosedici GP15) 71 points (-207) 
16. Stefan Bradl GER Factory Aprilia Gresini (RS-GP) 60 points (-218) 
17. Jack Miller AUS Estrella Galicia 0,0 Marc VDS (RC213V) 56 points (-222) 
18. Bradley Smith GBR Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1) 55 points (-223) 
19. Michele Pirro ITA Ducati Team (Desmosedici GP) 36 points (-242) 
20. Loris Baz FRA Avintia Racing (Desmosedici GP14.2) 35 points (-243) 
21. Tito Rabat SPA Estrella Galicia 0,0 Marc VDS (RC213V)* 29 points (-249) 
22. Yonny Hernandez COL Aspar MotoGP Team (Desmosedici GP14.2) 20 points (-258) 
23. Katsuyuki Nakasuga JPN Yamalube Yamaha Factory Racing (YZR-M1) 5 points (-273) 
24. Alex Lowes GBR Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1) 3 points (-275) 
25. Hiroshi Aoyama JPN Repsol Honda Team (RC213V) 1 points (-277) 
26. Nicky Hayden USA Repsol Honda Team (RC213V) 1 points (-277) 
27. Mike Jones AUS Avintia Racing (Desmosedici GP14.2) 1 points (-277) 

Per il copyright su tutto il materiale del sito contattare l'amministratore.