Aragon: 9 giri per Lorenzo, 0 per Rossi.

 La giornata di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo ad Aragon è iniziata presto, quando erano da poco passate le 9, almeno ai box. I due piloti si sono soffermati a parlare a lungo, mentre sulla pista incombevano nuvole minacciose e temperature poco più che autunnali, segno che ormai il famigerato muro di tre anni fa è ormai solo un ricordo. Prima di indossare la tuta e scendere in pista hanno però dovuto aspettare a lungo, fino a poco prima di mezzogiorno quando i meccanici hanno incominciato a scaldare le M1.

    Il primo a prendere la via della pista è stato Jorge Lorenzo, facendo così i primi giri con la Yamha in questi test. Il tracciato su cui girano oggi è quello in configurazione Superbike e la temperatura dell'asfalto era di 14°. Il maiorchino è riuscito a completare 9 giri con gomme slick prima che la pioggia incominciasse a cadere violentemente. Più sfortunato Valentino Rossi che ha ritardato l'entrata in pista di qualche minuto ed è riuscito a chiudere solo il giro di riscaldamento prima di dovere rientrare ai box. L'acquazzone ha bagnato molto l'asfalto e viste le basse temperature difficilmente l'asfalto potrà asciugarsi. I tecnici della Yamaha stanno così preparando le moto in configurazione da bagnato e Lorenzo e Rossi dovrebbero girare ancora anche nel pomeriggio.
 

Per il copyright su tutto il materiale del sito contattare l'amministratore.