La storia si ripete: Rossi 2008 come Lawson 1989?

 Quattro vincitori diversi nelle prime quattro gare del mondiale 2008: Stoner in Qatar, Pedrosa a Jerez, Lorenzo all’Estoril e Rossi a Shanghai. 

    Non è la prima volta che accade, nella storia del motomondiale. La prima volta infatti fu nel lontano 1949: con Daniell, Graham, Pagani e Doran. Alla fine vinse il titolo Leslie Graham con la AJS, che trionfò anche all’Ulster, su un totale di appena 6 gare! 

    Nel 1974, l’anno in cui Agostini passò dalla MV Agusta alla Yamaha, furono addirittura cinque i vincitori diversi: Phil Read, Czihak, Agostini, Bonera e Carpenter. Il mondiale, su 10 gare, andò a Phil Read con la MV, che vinse quattro gare. 

    Nel 1989 la storia si ripetette un’altra volta. E poiché siamo in piena era americana a salire sul gradino più alto del podio furono Kevin Schwantz (Suzuki), Wayne Gardner (Honda), Wayne Rainey (Yamaha), Eddie Lawson (Honda) e Pierfrancesco Chili (Honda) che centrò il suo unico successo nella classe regina a Misano, disertata dai big per lo sciopero organizzato per la scivolosità della pista. Il titolo fu conquistato da Eddie Lawson che in quella stagione aveva abbandonato la Yamaha per passare alla Honda nel team di Erv Kanemoto. Per la cronaca “Awesome” Lawson centrò il primo successo stagionale alla quarta gara – come Rossi – vincendo complessivamente 4 dei 15 Gran Premi disputati. 

    L’ultima volta in ordine di tempo in cui ci sono stati quattro vincitori diversi nelle prime quattro gare è recente: il 2006 allorché ad aggiudicarsi le prime quattro prove in successione furono Capirossi (Ducati), Rossi (Yamaha), Melandri (Honda) e Pedrosa (Honda). Attenzione però perché il titolo, su 17 gare, come ben ricorderete, alla fine fu appannaggio di Nicky Hayden, che vinse il Gran Premio in Olanda, ad Assen, raddoppiando poi il suo bottino negli Stati Uniti, a Laguna Seca. 

Per il copyright su tutto il materiale del sito contattare l'amministratore.